Vieni, divertiti e racconta BOSNIA ED ERZEGOVINA   Acquista il libro su Amazon.it

SEGUI SU:

Facebook YouTube Twitter Instagram Google+

Condividi:

ESTRATO DEL LIBRO:

Guida di viaggio: Vieni, divertiti e racconta BOSNIA ED ERZEGOVINA - 30 destinazioni indimenticabili
Presto anche l'edizione ceca
09.10.2017.
Presto anche l'edizione ceca
A metà novembre 2017 sarà stampata ...
150 destinazioni turistiche in Bosnia
05.04.2017.
150 destinazioni turistiche in Bosnia
Il libro "Vieni, divertiti e racconta BOSNIA ...
Idee per una vacanza in Bosnia: i musei da visitare
03.07.2016.
Idee per una vacanza in Bosnia: i musei da visitare
Museo Nazionale della Bosnia ed ...
Un po 'diverse immagini di Mostar
16.05.2016.
Un po 'diverse immagini di Mostar
Ponte Vecchio di Mostar - ispirazione ...
Cinque suggerimenti per una vacanza in Bosnia ed Erzegovina
27.04.2016.
Cinque suggerimenti per una vacanza in Bosnia ed Erzegovina
Fiume Semešnica La Semešnica, ...
Top 10 destinazioni e attività turistiche in Bosnia ed Erzegovina
19.04.2016.
Top 10 destinazioni e attività turistiche in Bosnia ed Erzegovina
1) Città di Mostar Mostar si trova ...
Una vacanza indimenticabile in Erzegovina
03.04.2016.
Una vacanza indimenticabile in Erzegovina
Durante ogni soggiorno nella ...
Esplorare il Bike Park Velez
30.05.2015.
Esplorare il Bike Park Velez
Il giro in mountain bike che abbiamo scelto di ...

Top 10 destinazioni e attività turistiche in Bosnia ed Erzegovina

19.04.2016.

1) Città di Mostar

Mostar

Mostar si trova nel cuore dell'Erzegovina. L'affascinante centro storico della città è stato costruito nello stile ottomano e austroungarico. La città nasce nel medioevo, ma l'intenso sviluppo comincia solo con l'arrivo degli Ottomani, nel XV e nel XVII sec., soprattutto dopo la costruzione del ponte di pietra sulla Neretva, chiamato oggi Ponte Vecchio (bs. Stari most).
Mostar è il posto ideale per un pernottamento e può essere utilizzato come punto di partenza per le altre mete turistiche dell'Erzegovina, tutte raggiungibili nell'arco di un'ora viaggiando in automobile.

 

2) Città di Sarajevo

Sarajevo

Sarajevo, la capitale della Bosnia-Erzegovina, ha una storia ricca e interessante. Molti la chiamano la Gerusalemme europea, a causa degli edifici religiosi di diversi credi, che si alternano ogni 50 m e ognuno attrae con la propria bellezza particolare.
La visita delle piccole antiche botteghe a Baščaršija, quella dei musei e dei diversi edifici religiosi sono le attività più popolari tra i turisti. Sarajevo si può conoscere ancora meglio passeggiando negli stretti vicoli intorno al centro storico, partecipando ad alcuni degli eventi o degustando le specialità locali. Gli eventi più importanti sono: Notti della Baščaršija a luglio, Sarajevo Film Festival (SFF), Sarajevo Winter Festival, Festival teatrale MESS e Sarajevo Jazz Fest.

 

3) Rafting

Rafting in Bosnia - Erzegovina

L'attività all'aperto più popolare che è possibile provare in Bosnia-Erzegovina è sicuramente il rafting. È molto popolare su bellissimi fiumi Neretva, Tara, Vrbas e Una. Per me il più bello è lungo il canyon della Neretva, con il massimo d'adrenalina e sulle cascate più grandi sul fiume Una, e quello più attivo sulla capricciosa Tara.
Coloro i quali si decidono per un giro in rafting, dovrebbero mettersi in contatto in primo luogo con uno dei rafting club. Il prezzo di rafting include: trasporto di partecipanti al punto di partenza di rafting, tutta l'attrezzatura necessaria e di solito il pranzo dopo il rafting. Ogni gommone da rafting viene guidato da uno skipper esperto per una sicura discesa lungo fiume scelto. Il rafting è adatto sia per le persone adulte che per quelle più giovani.

 

4) Jajce

Jajce

Jajce si trova nella Bosnia centrale. La città fu costruita presso la foce del fiume Pliva nel Vrbas, sul luogo noto per la bellissima cascata alta 22 m sulla Pliva. Jajce ha avuto un passato mutevole e di grande rilievo, delle cui tracce sono ancora visibili dappertutto. Nella città e nei suoi immediati dintorni ci sono 27 monumenti nazionali della Bosnia-Erzegovina, che rende questa città un vero e proprio museo a cielo aperto.
Jajce è l'unica città fortificata conservata nella Bosnia-Erzegovina, che aveva tutte le caratteristiche di un centro urbano già nel XV sec., quando è stata sede del regno bosniaco. Qui ha risieduto e morì nel 1463 l'ultimo re bosniaco Stjepan Tomašević.

 

5) Počitelj

Pocitelj

La città vecchia di Počitelj si trova a 30 km a sud di Mostar. Quest’unica città fatta di pietra insieme con il fiume Neretva crea un'unità storica e naturale di straordinario valore.
Si suppone che il re bosniaco Stjepan Tvrtko I nel 1383 fece costruire la fortezza di Počitelj. Nel 1471 la città divenne parte dell'impero ottomano. Durante questo periodo furono costruiti gli edifici più importanti della città, come moschea Hadži-Alija (XVI sec.), madrasa Šišman-Ibrahimpaša (scuola) (XVII sec.), un hammam e una cucina popolare, alloggi per i viaggiatori (bs. han) e una torre dell'orologio.
Quando venite a Počitelj dovreste assolutamente attraversare tutte le strette stradine per conoscere a meglio la ricca architettura di grande valore che si trova all'interno delle mura cittadine. Non perdete l'occasione di mangiare e bere qualcosa su una delle terrazze nella città, mentre vi godete il panorama dell'ambiente mediterraneo intorno a voi. Nella Casa Gavrankapetanović, la più grande della città, ogni anno viene organizzata la Colonia artistica internazionale.

 

6) Međugorje

Međugorje

Međugorje è un piccolo paese tra Čitluk e Čapljina. Questo luogo è conosciuto dal 24 giugno 1981, quando sei giovani hanno avuto un'apparizione della Madonna, nel luogo di Podbrdo. Secondo le rivelazioni dei testimoni oculari, la Madonna si mostra quotidianamente annunciando messaggi di pace e di ritorno alla fede. Da allora Međugorje è diventato famoso a livello mondiale per quanto concerne il turismo spirituale e come santuario mariano. La chiesa cattolica romana non ha ancora dichiarato Međugorje luogo ufficiale di pellegrinaggio.
I pellegrini in Međugorje visitano, oltre la chiesa principale di San Giacomo, la Collina dell’apparizione della Madonna sul monte Podbrdo e salgono sul monte della croce Križevac (520 m) al di sopra di Međugorje.

 

7) Giro in mountain bike

Bike Parks in Bosnia - Erzegovina

Bosnia-Erzegovina, con le sue numerose montagne, sta diventando nota come una destinazione attraente per corse con mountain bike. Negli ultimi anni sono stati segnati tanti percorsi su più montagne e cosi creati alcuni Bike Park. Montagne con più sentieri marcati sono: Bjelasnica, Igman, Prenj, Velez e il Parco Naturale Blidinje.

 

8) Trekking Umoljani - Lukomir

Trekking sulla Bjelašnica

In estate non si dovrebbe perdere l'occasione di fare delle passeggiate sulla Bjelašnica e di conoscere i vecchi villaggi che si trovano alle pendici di essa. L'escursione più bella è quella che porta dal villaggio di Umoljani fino al paese di Lukomir.
Il percorso più breve porta sulle pendici meridionali della Bjelašnica attraverso la valle di Studeni Potok e al lato destro della gola della Rakitnica. La gola del fiume Rakitnica raggiunge una profondità di 1000 m. Questo tour è lungo 6 km e si può farlo in 3 ore di cammino. Nel villaggio di Lukomir ci si può riposare, comprare il formaggio locale oppure ordinare il pranzo da un abitante del posto. Per il ritorno verso Umoljani si può prendere il percorso più lungo attraverso l’altopiano di Dugo Polje e il passo montano di Crveni Klanac. Questo percorso è lungo 9 km e lo si può compiere in 4,5 ore di cammino.

 

9) Buna e Blagaj

Blagaj i Vrelo Bune

L'unica e bellissima sorgente della Buna (bs. Vrelo Bune) si trova non lontano da Blagaj, sotto una parete rocciosa di 200 m di altezza. La scogliera rocciosa sopra la sorgente è stata un luogo di ritiro per i grifoni.
Sulla riva destra, accanto alla sorgente, immersa nell'ambiente naturale costituito da pietre e acqua, si trova la Tekija dei dervisci eretta nel 1520. La Tekija viene usata per elogiare Dio dai dervisci (bs. zikr) e come alloggio dello sceicco (figura massima spirituale). I riti hanno luogo nella stanza più grossa, chiamata Semahana. Questa Tekija è una preziosa costruzione sacrale e residenziale dell'architettura islamica con visibili influssi barocchi. Nei dintorni della sorgente, sulla riva del fiume Buna, ci sono molti ristoranti specializzati nei piatti con le trote provenienti dal vicino allevamento ittico.

 

10) Cucina bosniaca

Cucina bosniaca

Visita di un paese non è completa se non gustano i piatti e bevande tradizionali.
La pita è il piatto tradizionale bosniaco. Viene preparata con la jufka (un impasto molto sottile) e diversi ripieni, avvolti all'interno di essa. La pita può essere cotta al forno in forma di chiocciola o in più pezzi allineati. Le varietà di pita sono: burek (con carne macinata), sirnica (con formaggio), zeljanica (con spinaci) e quella dolce jabukovača (con mele).
Nelle caffetterie tradizionali viene servito il caffè alla turca, in Bosnia chiamato "alla bosniaca". Il caffè viene servito nella džezva (pentolino di rame) e si beve da fildžan (tazza priva di manico) con zollette di zucchero. Una specialità è il caffè battuto, usato al posto del caffè macinato.

 

 

Tutte queste destinazioni, così anche molte altre, sono descritte nel libro "Vieni, divertiti e racconta BOSNIA ED ERZEGOVINA - 30 destinazioni indimenticabili"'. Il libro è disponibile attraverso tutti i portali dell'Amazon in Europa.